AS ROMA 1927

In questa sezione potete parlare di tutto quello che volete a parte Football Hero
Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

29/11/2018, 14:09

Quattro lacune da colmare ma solo due innesti in programma a gennaio.


Roma in difficoltà e mercato di gennaio alle porte. Si divide su questo binario parallelo il momento attuale del club giallorosso. La qualificazione in Champions League garantisce nuovi introiti, ma secondo Il Messaggero, il piano operativo del club prevede solo due rinforzi nella sessione invernale. Le necessità della rosa sembrano, però, ben più ampie. Lo stesso quotidiano capitolino parla di centrale difensivo, regista, attaccante esterno e centravanti quali lacune da coprire. A gennaio, però, come detto l'idea è quella di inserire solo due pedine: la mezzala, con Rabiot in cima alle preferenze. e l'attaccante, centrale in caso di cessione di Schick o laterale in caso contrario.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

30/11/2018, 14:29

Monitorato Jovic per giugno.


La Roma continua a monitorare il mercato, in vista anche della prossima stagione. Oltre a un nuovo assalto a Piatek del Genoa, non sta passando inosservata la stagione di Luka Jovic. L'attaccante dell'Eintracht Francoforte ha segnato 9 gol in 10 partite in Bundesliga e 5 reti su 5 incontri in Europa League.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

01/12/2018, 14:34

Dzeko ed El Shaarawy in campo solo dopo Natale.


Come riportato da Il Corriere della Sera, Dzeko, El Shaarawy e Coric potranno tornare a disposizione solo dopo Natale. I primi due soffrono di una lesione al flessore di secondo grado mentre il giovane croato ha un problema al polpaccio.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

01/12/2018, 14:36

Patrick Kluivert: "Sono orgoglioso di Justin, si trova sempre più a suo agio".


Patrick Kluivert ha rilasciato un'intervista a El Mundo Deportivo. Tra le altre cose, il padre di Justin Kluivert ha parlato dell'avventura del figlio nella Roma: “È felice, si sta sentendo sempre più a suo agio. Sono molto orgoglioso di lui. È la seconda volta che gioca contro una grande squadra (il Real Madrid ndr). Per lui è una bella esperienza”
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

01/12/2018, 14:39

Moriero: "A Conte piacerebbe allenare la Roma".




Francesco Moriero, ex calciatore di Roma ed Inter, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport parlando della sfida dell'Olimpico e di altri temi legati alla squadra giallorossa.

Di seguito le sue parole:

In questi giorni ci sono dei rumors che girano attorno alla panchina della Roma in particolare su Antonio Conte. Sarebbe l’allenatore giusto per panchina della Roma? Potrebbe far cambiare mentalità?
«Secondo me si. Antonio (Conte, ndr) ha un carattere particolare, vuole allenare il top e vuole vincere. Se preso all’inizio di una stagione Antonio è un valore aggiunto perché è uno dei migliori allenatori al mondo e se va in una squadra è perché vuole vincere. Ho vissuto a Roma e giocato nella Roma , lui ha un carattere particolare, ma è un vincente».

Visto che lo conosci, secondo te gli piacerebbe un’avventura a Roma?
«Ci ho parlato questa estate, facciamo le vacanze assieme ed è come un fratello per me. Secondo me ad Antonio (Conte ndr.), l’anno prossimo, o quando sarà, sicuramente gli piacerebbe questo tipo di avventura, perché comunque Roma “stuzzica”. Conoscendolo deve partire dall’inizio e dipende anche dai progetti della società, perché lui ha sempre allenato giocatori importantissimi. Credo che comunque in questo momento Eusebio (Di Francesco ndr.) stia facendo il massimo. Sta allenando una squadra molto giovane e quando le cose non vanno bene chi ne paga le conseguenze è sempre l’allenatore, ma lo reputo una brava persona, un ottimo allenatore e comunicatore, una persona che vive per il bene della Roma ed è normale che i risultati dettino il destino di un allenatore, ma merita fiducia».

Come pensi stiano vivendo il momento i giocatori a Trigoria, tu che questo ambiente lo hai vissuto?
«Io la vivevo in modo diverso, erano altri tempi, altri giocatori, però credo che ci si stia preparando per una sfida importante, ci si gioca tanto e non dimentichiamo che la Roma nei momenti difficili ha sempre saputo rialzare la testa; credo che a Trigoria stiano lavorando e siano concentrati. Per quando riguarda l’ambiente, la tifoseria, i giornalisti, Roma è bella per questo! Quando le cose vanno bene è bellissimo l’affetto e il sostegno dei tifosi e quando vanno male è normale che ci siano delle critiche, perché il tifoso della Roma è passionale. Ho vissuto tre anni a Roma e ho sempre accettato sia le critiche che gli applausi, l’importante è dare tutto quello che hai dentro per la maglia, perché nel calcio si vince e si perde, ma poi i tifosi capiscono quando dai tutto».

Hai avuto la fortuna di giocare con due grandi campioni : Francesco Totti e Ronaldo “O’Fenomeno”. Come è stato giocare con questi campioni?
«Francesco quando l’ho conosciuto era molto giovane, erano le sue prime stagioni in Serie A. Abbiamo passato molto tempo assieme ed io ero fortunato perché riuscivo a capire cosa voleva fare quando aveva la palla al piede: era bravo a dettare i passaggi, soprattutto spalle alla porta avversaria; io dovevo soltanto correre perché sapevo che lui avrebbe messo la palla dove volevo io! L’ultima volta che sono andato a Trigoria gliel’ho detto: “ma quanto mi hai fatto correre per fare quei gol! Ogni volta settanta metri! ” A differenza di Totti, che mi faceva fare gol,a Ronnie (Ronaldo ndr.) glielo dovevo far fare io! Due tra i giocatori più forti della storia, anche se con caratteristiche diverse; Ronaldo secondo me rimane il giocatore più forte di tutti i tempi».

La tua esultanza con Ronaldo ha fatto il giro del mondo. Ci spieghi come ti è venuta?
«È stata una cosa venuta sul momento, un’esultanza di umiltà: il compagno ha fatto un bellissimo gol e uno che deve fare…si inginocchia e mima di lucidare lo scarpino, perché hai fatto un gesto fantastico. È un gesto di umiltà e mi fa piacere che continuino ancora a farlo».

Che partita ti aspetti domenica tra Rome e Inter?
«Mi aspetto una partita molto tattica. Credo ci sarà una reazione caratteriale da parte della Roma, sul piano dell’impegno e della voglia di fare la partita. La Roma ha tanti infortunati e tanti giovani di prospettiva e di futuro, che devono ancora maturare e penso che Di Francesco stia facendo un buon lavoro con questi ragazzi. A Roma vogliono poi i risultati perché la società e la squadra meritano di stare almeno tra le prime quattro del campionato; al momento le cose non sono così, ma sono convinto che ci si riprenderà, perché la Roma è una squadra forte».
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

02/12/2018, 12:00

Roma-Inter - I duelli del match.



La Roma prova a ripartire, ma è attesa da una sfida non delle più semplici: all’Olimpico arriva l’Inter terza in classifica, guidata dall’ex Luciano Spalletti.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi propone i duelli che potrebbero decidere il match.

JESUS-ICARDI - Il momento negativo di Fazio potrebbe lanciare nuovamente come titolare Juan Jesus, ex poco rimpianto che a Roma alterna ormai continuativamente discrete prestazioni ad errori che sono costati gol e punti. La prova di oggi è di quelle monstre, visto che di fronte ci sarà Mauro Icardi, capocannoniere dell’ultima stagione con 29 gol e autore già di 5 reti contro la Roma: uno contro cui una singola distrazione può trasformare una buona partita in una pessima serata.

ZANIOLO-JOÃO MÁRIO - Pensare a Nicolò Zaniolo titolare contro la sua Inter a luglio era esercizio di pura fantasia: nelle previsioni, il numero 22 sarebbe dovuto essere un elemento da svezzare con molta più calma, e invece le contingenze fanno sì che debba scendere in campo con continuità. L’ex della partita sarà, come ormai di consueto, il trequartista alle spalle della punta e graviterà nella zona di un altro che si pensava dovesse vedere poco il campo e che invece sarà della partita, quel João Mário pagato circa 40 milioni, che finora ha reso per decisamente meno e che Spalletti sta tentando di recuperare.

SCHICK-ŠKRINIAR - Dopo la scintilla dei match contro Sampdoria e Slovacchia tra Roma e nazionale, Patrik Schick è ripiombato nel tunnel negativo in cui sta viaggiando quasi in tutta la sua avventura giallorossa; con l’infortunio di Džeko, però, il ceco sarà “costretto” a giocare dall’inizio ancora per diverse partite, dopo averlo fatto nelle ultime tre tra campionato e Champions League. Sta a lui trasformare il KO del compagno in un’occasione per trovare continuità, a cominciare da questa sera quando di fronte ci sarà, Milan Škriniar contro cui ha comunque fatto bella figura - in qualche caso anche in duelli diretti - con la sua nazionale: i tifosi della Roma sperano che l’esito del duello possa essere analogo.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

03/12/2018, 14:38

Dalla Francia, Roma su Mendy del Lione.


Come riferito da TF1, la Roma è interessata a Ferland Mendy, terzino sinistro classe 1995 in forza al Lione. Su di lui, 17 presenze stagionali e un gol tra Ligue 1 e Champions League, anche Juventus e Barcellona.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

04/12/2018, 14:44

Retroscena Zaniolo: la Roma voleva cederlo in prestito al Sassuolo. Di Francesco: "Il ragazzo è forte, fatelo restare con me".


La Gazzetta dello Sport svela un retroscena estivo di mercato. Dopo aver preso Zaniolo nella trattativa che ha portato Nainggolan all'Inter, la Roma voleva mandare il calciatore in prestito al Sassuolo. A Di Francesco sono bastati pochi allenamenti: "Il ragazzo è forte, fatelo restare con me".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

05/12/2018, 14:00

Florenzi: "Dzeko un campione, Ünder un gioiello. Totti? È la Roma".


Tramite il proprio profilo Twitter, la UEFA ha pubblicato un video in cui Alessandro Florenzi associa a personaggi del mondo Roma, e non solo, una descrizione. Ecco le sue risposte: "L'inno della Champions League? Emozionante. AS Roma? Amore. Daniele De Rossi? Un grande capitano. Stephan El Shaarawy? Grande compagno di squadra. Kostas Manolas? Chiacchierone. Justin Kluivert? È un pazzo. Edin Dzeko? Campione. Cengiz Ünder? Gioiello. Lorenzo Pellegrini? È un grande amico. Francesco Totti? La Roma. Eusebio Di Francesco? È il mister, che ti devo dire (ride, ndr)".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 1838
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

06/12/2018, 12:16

Richieste informazioni per Lazzari: derby con la Lazio.


Secondo calciomercato.it la Roma ha chiesto info alla SPAL su Manuel Lazzari. Sul calciatore c'è anche la Lazio. La valutazione dell'esterno destro è di circa 20 milioni di euro.
ROMANO ROMANISTA

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite