AS ROMA 1927

In questa sezione potete parlare di tutto quello che volete a parte Football Hero
Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

06/05/2019, 15:16

Totti: "Conte? Chiedete a lui se arriva.


Francesco Totti ha commentato a Le Iene - tra le altre cose - la possibile serie tv a lui dedicata:

"Non ci sarà nessuna serie sulla mia vita. I giornali scrivono cazzate. Forse si fa o forse no. Solo il 10% delle cose che si leggono sui giornali sono vere. Borghi o Marinelli nel mio ruolo? Nessuno dei due può interpretarmi. Capello o Ilary? Ilary. Quarto posto? Non so, vediamo. Se non noi, l'Ascoli. La Champions la vince il Liverpool ma tifo Barcellona. Conte? Chiedete a lui se arriva".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

07/05/2019, 15:24

Napoli, Roma e club esteri su Omur.


È uno dei talenti del momento a livello internazionale, Abdulkadir Omur del Trabzonspor. E al seguito del trequartista del club turco ci sono settimanalmente società di tutti gli angoli d'Europa. Il numero uno della società è, Ahmet Agaoglu, ha confermato che a vederlo c'erano Lille e Manchester United. In Italia, invece, sulle tracce di Omur continuano a esserci Napoli e Roma mentre nelle scorse settimane erano presenti in Turchia uomini di Liverpool e Barcellona.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

08/05/2019, 14:47

Prossimo il summit per il rinnovo di El Shaarawy.


La Roma vuole blindare Stephan El Shaarawy. L'attaccante si è particolarmente distinto in un'annata non propriamente brillante per i colori giallorossi, tornando in doppia cifra dopo sei stagioni a singhiozzo. Undici gol in campionato, a cinque lunghezze dal record storico con il Milan datato 2012-13. Così l'idea è quella di blindarlo per evitare eventuali offerte da altri club. C'è però ancora un pelo di forbice tra l'esterno e il club, perché El Shaarawy chiede 3 milioni di euro, la Roma si è attestata intorno ai 2,5 milioni di euro più bonus. Non una distanza incolmabile, per cui c'è ottimismo tra le parti. Nei prossimi giorni ci sarà il summit per sancire il prolungamento del contratto.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

09/05/2019, 15:20

Pelizzoli: "Per fare il portiere a Roma devi essere forte anche mentalmente. Vedrei bene Cragno in giallorosso".




In un'intervista rilasciata a soccermagazine.it, l'ex giallorosso Ivan Pelizzoli ha parlato anche della sua esperienza a Roma.

La tua esperienza a Roma è forse quella in cui ti sei tolto più soddisfazioni. Che anni sono stati?
"Anni belli, importanti, che mi hanno dato la possibilità di giocare nella vecchia Coppa UEFA, in Champions League, in Nazionale, mi ha dato l’opportunità di andare a fare anche le Olimpiadi. Un’esperienza tanto positiva, tranne nell’ultimo anno in cui tra un infortunio e l’altro ho giocato poco, poi dopo ho deciso di andare via visto che mi avevano detto che se fossi rimasto a Roma sarei partito per fare il secondo e volevano puntare su altri tipi di portieri, quindi ho preferito andare via".

La porta della Roma quest’anno è stata un po’ girevole: Olsen aveva raccolto l’eredità di Alisson, ora sta giocando Mirante. Che idea ti sei fatto del flop dello svedese? Mirante può ricoprire il ruolo di primo portiere o a luglio si deve fare qualcosa?
"L’eredità di Alisson era pesante. Per quanto riguarda Olsen, io non lo conoscevo, è arrivato in Italia e ha alternato partite in cui ha fatto benissimo a partite in cui ha fatto meno bene. A me non dispiaceva tanto come portiere, però a Roma devi essere anche forte mentalmente, magari lui ha subito un po’ queste pressioni e non ha fatto benissimo. Per quanto riguarda Mirante, invece, è un ottimo portiere, ha sempre giocato in buone squadre di Serie A, con alcune parentesi in B, ma diciamo che lui è un portiere soprattutto da Serie A. Infatti per me la Roma aveva fatto benissimo a prenderlo come secondo per dare una mano al primo, per fargli capire il campionato italiano. Però per quanto riguarda l’anno prossimo io, se fossi nella Roma, andrei a cercare un primo portiere per dargli le chiavi della Roma. Mirante secondo me è un ottimo portiere, potrebbe anche giocare, però io in una piazza come Roma vedrei altri tipi di portieri visto che quest’anno Cragno sta facendo benissimo: uno un po’ più giovane con magari Mirante dietro come chioccia".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

10/05/2019, 15:30

Ferma la situazione per il rinnovo di Nicolò Zaniolo.


Secondo quanto riferito da Sky Sport, è ferma la situazione per il rinnovo di contratto di Nicolò Zaniolo. Non sono previsti appuntamenti tra la Roma e il suo entourage, per un discorso che con tutta probabilità sarà rinviato a fine campionato.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

11/05/2019, 14:53

Boniek: "Roma-Juventus conta solo per i giallorossi, ma i bianconeri non regaleranno nulla".


Il doppio ex di Roma e Juventus e presidente della federcalcio polacca, Zbigniew Boniek, ha rilasciato un'intervista a Sky Sport: "La partita ha significato solo per la Roma, per poter ancora sperare i giallorossi devono vincere. Non andare in Champions League significa cambiare i piani della società, l'unico risultato che conta è la vittoria. La Juventus non molla mai, non regala niente, anche se ha già sparecchiato non viene qui per perdere. Sarà una partita molto importante, non so neanche se la vittoria della Roma aprirà le porte per la Champions League".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

12/05/2019, 15:15

Cambio Campo - Oddenino: "La Roma dovrà mettere in campo la grinta per provare a vincere. La Juventus è mentalmente scarica, ma Ronaldo la può trascinare".




Torna l'appuntamento con "Cambio Campo", la rubrica di Vocegiallorossa.it nella quale, prima di ogni partita della Roma, vi proponiamo un'intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria.

L'ospite di oggi è Gianluca Oddenino, giornalista de La Stampa, con il quale abbiamo parlato di Roma-Juventus.

L'eventuale addio di Allegri alla Juventus darebbe il via ad un valzer di panchine destinato a riguardare anche la Roma. Qual è la situazione tra il tecnico e la società bianconera?
“È una situazione di stallo e i dubbi sulla permanenza dell'allenatore a Torino ci sono, nonostante l'anno di contratto che lo lega ancora alla Juventus. Tutto dipenderà dall'incontro che ci sarà la prossima settimana tra Allegri ed Agnelli. La sensazione è che si vada verso il divorzio, con la società che si è già mossa per un nuovo allenatore ed Allegri che si troverà una nuova squadra”.

Dopo la vittoria dello scudetto, la Juventus è apparsa un po' demotivata in campionato, ma De Sciglio in settimana ha assicurato che contro la Roma le motivazioni non mancheranno. Credi alle parole del difensore o ti aspetti una squadra mentalmente scarica all'Olimpico?
“La Juventus ha dominato il campionato fin dall'inizio, arrivando a Natale con un vantaggio significativo dalle inseguitrici. Questo ha permesso alla squadra di concentrarsi sulla Champions League, obiettivo poi fallito. Fisiologicamente, l'attenzione della Juventus è calata con il passare delle giornate, con le prestazioni condizionate anche da diverse assenze per infortuni. L'unico che appare veramente motivato è Cristiano Ronaldo, competitivo di natura e che vuole raggiungere l'obiettivo di diventare capocannoniere. A Roma proverà a trascinare una squadra che, anche per la vicenda dell'allenatore, sta pensando ad altro in questo periodo”.

Conte ha dichiarato che la Roma non rappresenta ancora un progetto convincente. Lo stadio di proprietà può essere il primo passo per diminuire il gap con i bianconeri?
“Indubbiamente avere un proprio stadio non fa solo aumentare il fascino di una squadra, ma aumenta anche diversi soldi. La Juventus con lo stadio di proprietà ha quasi triplicato gli incassi del botteghino. Questo aiuta poi a costruire una squadra vincente, comprando i giocatori forti e aiutando la società a tenere i migliori. Il processo che ha portato la Juventus a diventare la squadra che domina in Italia è passato anche da acquisti sbagliati e giocatori venduti, in questo però è stato fondamentale individuare uno zoccolo duro, intorno al quale poter costruire i successi”.

La probabile formazione della Juventus?
“Allegri potrebbe scegliere un 4-3-3. Szczesny in porta, Cancelo, Caceres, Chiellini ed Alex Sandro come difensori. A centrocampo dovrebbero esserci Emre Can, Pjanic e uno tra Matuidi e Bentancur. In avanti Cuadrado, Ronaldo e Dybala”.

Alla Roma servono i tre punti per tenere vive le speranze nella rincorsa alla Champions, in che modo la squadra di Ranieri potrà mettere in difficoltà la Juventus?
“Secondo me la Roma dovrà fare una partita molto aggressiva, dimostrando subito di voler vincere la partita. Sarà fondamentale mettere in campo la fame e l'agonismo che, uniti alla qualità dei giocatori della Roma, potranno mettere in difficoltà la squadra di Allegri”.

Si parla dell'interesse da parte della Juventus per Zaniolo, puoi dirci qualcosa in più?
“In questi anni la Juventus ha sempre pescato bene dalla Roma, penso ad esempio a Pjanic, preso ad un prezzo relativamente basso grazie alla clausola rescissoria. La Juventus ha sempre cercato i calciatori giovani italiani, come Bernardeschi e Chiesa, obiettivo per l'estate. Zaniolo piace molto alla società bianconera, come a tutti del resto. La Roma dovrà blindarlo il prima possibile con un nuovo contratto, credo che per il ragazzo sia bene continuare a crescere in serenità e questo è anche nell'interesse della Roma che tra qualche anno potrebbe venderlo con una valutazione molto alta”.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

13/05/2019, 15:19

Pellegrini esulta: "Grande Roma! Continuiamo a lottare fino alla fine".


Tramite il proprio profilo Instagram, Lorenzo Pellegrini ha pubblicato qualche scatto della partita di ieri contro la Juventus, aggiungendo questa didascalia: "Grande Roma! Continuiamo a lottare fino alla fine". Il centrocampista romano è uscito ieri nel corso del secondo tempo per un problema alla coscia, nei prossimi giorni effettuerà ulteriori controlli per definire l'entità dell'infortunio.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

14/05/2019, 15:26

D'Agostino: "Mi sorprende l'addio di De Rossi, era una delle poche bandiere rimaste. Nella sua carriera ha preferito l'attaccamento alla maglia rispetto ai trofei".



Gaetano D'Agostino racconta Daniele De Rossi. Figli della Roma, uno con strade diverse, l'altro per una vita intera. Salvo poi annunciare oggi l'addio, la separazione, improvvisa. Contro il Parma l'ultima volta, l'ultima partita in giallorosso di DDR, Capitan Futuro, ma anche per sempre. "Con lui ho legami bellissimi, abbiamo condiviso una parte del settore giovanile, poi l'Under 21 - spiega D'Agostino a Tuttomercatoweb.com -. Mi sorprende questa notizia, come tutti gli amanti del calcio era una delle poche bandiere rimaste. Certamente c'è una motivazione".

Se lo aspettava fino alla fine a Roma?
"Quando arrivi a trentasei e parti giovanissimo, sì... Parlandone anche con amici, immaginavo di vederlo come allenatore o al settore giovanile. Vederlo lontano mi fa effetto: il suo attaccamento alla società è encomiabile, da favola, da raccontare nei libri del calcio. Avrà avuto richieste, in carriera, che ha sempre rifiutato: vederlo andare via ora mi crea tristezza".

Siamo tutti un po' invecchiati stamattina.
"Ho guardato la carta d'identità oggi...".

Avrebbe potuto vincere di più, concorda?
"Il Mondiale, la Coppa Italia, la Supercoppa: però ha preferito sposare il suo credo, il suo attaccamento alla maglia, rispetto ai trofei. Sapeva di poter aver meno possibilità di vittoria ma ricordiamoci che è un Campione del Mondo: si meritava più trofei ma la sua coscienza è a posto, ha scelto col cuore e gli fa onore".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

15/05/2019, 15:25

Nasce la Roma di Petrachi e Gasperini.


Via De Rossi, via Dzeko, forse via Manolas. Come si legge su Il Tempo, questo potrebbe essere stato uno dei motivi che non ha convinto Conte a venire a Trigoria, ma che sta bene a Gasperini. Questa sera affronterà la Lazio in una sorta di derby anticipato, essendo in primissima fila per la panchina della Roma per l'anno prossimo e che, una volta concluso il campionato, chiederà a Percassi di andar via.
ROMANO ROMANISTA

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite