F.C FIORENTINA

In questa sezione potete parlare di tutto quello che volete a parte Football Hero
Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

01/06/2019, 15:04

ACF CONFERMA, TRATTATIVA IN CORSO PER CESSIONE DEL CLUB.


Questo il comunicato emesso dalla Fiorentina attraverso i propri canali ufficiali relativo al Consiglio d'Amministrazione andato in scena stamani: "Nel corso della riunione odierna del Consiglio di Amministrazione la famiglia Della Valle ha dato notizia dell’esistenza di un processo, attualmente in corso, finalizzato alla cessione della Società, che, qualora andasse in porto, potrebbe garantire alla Fiorentina un nuovo assetto azionario nel più breve tempo possibile. Preso atto di queste comunicazioni, il Consiglio, nella sua interezza ha rimesso il proprio mandato nelle mani della proprietà".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

02/06/2019, 15:07

UNA VIOLA A STELLE E STRISCE E I DUBBI DI CHIESA.



Tra le garanzie che Diego Della Valle avrebbe posto nell’ambito della vendita della Fiorentina sembra esserci al primo posto quella legata al mantenimento dei pezzi pregiati dell’attuale rosa da parte della futura proprietà. Una richiesta di per sé insolita, visto che verosimilmente tra due-tre settimane al massimo la “cosa viola” sarà un argomento che dopo diciassette lunghi anni non interesserà più mister Tod’s. Il paletto fissato dal numero uno del club, tuttavia, apre ad alcune riflessioni: se infatti davvero la famiglia Della Valle ha posto il veto circa la vendita di tutti i big, il discorso riguarda in prima battuta Federico Chiesa, il caso forse più spinoso con il quale Rocco Commisso si troverà pronti-via ad avere a che fare quando erediterà la carica di proprietario della Fiorentina.

Prima che le sorti viola virassero pesantemente verso l’indirizzo della cessione, la volontà in seno alla famiglia marchigiana in vista della prossima stagione del resto era molto chiara: cambiare buona parte dello spogliatoio e costruire una nuova squadra attorno al gioiello classe ’97. Un po’ lo stesso pensiero che starebbe avendo il tycoon italo-americano, che per presentarsi nelle migliori condizioni possibili ad una piazza che da anni ormai ribolle di rabbia e insoddisfazione potrebbe usare come biglietto da visita quello relativo a Chiesa: blindare (magari con un supercontratto) il numero 25 potrebbe rappresentare un’operazione simpatia con la quale dare inizio alla gestione a stelle e strisce della Fiorentina.

Ma quale potrebbe essere, a fronte di questo scenario, la reazione di Chiesa? Se Federico fino ad oggi si poteva sentire autorizzato a chiedere la cessione (a fronte di una squadra che non evidenziava margini di crescita dopo tre anni consecutivi fuori dalle coppe europee e di una proprietà che non dava segnali di voler investire), con il subentro di Commisso le cose potrebbero cambiare. E optare per un addio, nel caso in cui il proprietario di Mediacom decidesse realmente di operare un rilancio della Fiorentina, sarebbe una scelta molto più difficile da spiegare a Firenze, che mal potrebbe digerire a quel punto una scelta di questo tipo da parte del proprio gioiello. La sensazione è che potremmo essere solo all’inizio di una nuova, estenuante telenovela.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

03/06/2019, 14:52

ACF, L'annuncio dei DV: "Chiesa resta a Firenze".


I Della Valle, in attesa di concludere la cessione del club nelle mani di Rocco Commisso, hanno pubblicato una nota a proposito del futuro di Federico Chiesa e del futuro del calciatore: "Leggiamo continue notizie diffuse da altri sul futuro di Chiesa e su dove giocherà il prossimo campionato. L’attuale proprietà tiene a precisare che Federico è un giocatore della Fiorentina legato alla Società da un lungo contratto e quindi, per quanto ci riguarda, Chiesa il prossimo anno giocherà a Firenze e dovrà essere il giocatore simbolo per la squadra che si costruirà".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

04/06/2019, 14:46

CHIESA, Cessione ACF? Ho saputo ma penso solo.



Dal ritiro della Nazionale ha parlato Federico Chiesa, attaccante della Fiorentina ed ormai punto fisso dell'Italia. L'azzurro dribbla però tutte le domande sul mercato e sulla cessione della Fiorentina. "Fa piacere l'interessamento di altri club. Ho saputo questa mattina di questa trattativa della cessione della società ma io sono in Nazionale e sono a disposizione di mister Mancini, non penso a nient'altro".

Bandiere della Nazionale? Ogni calciatore ha sua storia e percorso e come Riva ci aspettano partite importanti e poi ci sarà l'Europeo Under 21".

Pochi gol durante la stagione? Ho migliorato il numero stagionali, li ho fatti 12 anche se mi sono mancati in serie A ma sta a me migliorarmi già ora in Nazionale".

Cosa è successo dopo l'Ucraina? Abbiamo trovato il sistema di gioco e il mister ci ha aiutato a muoverci dentro questo tipo di gioco e ci siamo abituati al metodo di allenamento anche perché ci conosciamo meglio. Ora abbiamo intrapreso un nuovo percorso".

Europeo Under 21 e poi Mondiale come nel 2004? Come nel 2004 che la vittoria dell'Europeo fu di buon auspicio per il Mondiale, speriamo di ripercorrere il percorso, a partire dall'Europeo con Di Biagio.

Estate complicata e telefoni bollenti? Io ho messo modalità aereo sul cellulare.

Consigli ai più esperti? È un onore essere qua, è il sogno di ogni bambino stare accanto ai grandi campioni e questo ti fa rimanere concentrato sul lavoro.

Consapevole del tuo cambiamento? Sicuramente pensiamo a vincere le due partite ora per l'Europeo e vincere quello Under 21.

Dialogo con società per il mercato prima di partire? Non ho parlato con nessuno.

Difficoltà con la Grecia? Mi sto allenando con grandi campioni ma sarà il mister a decidere, io mi farò trovare pronto se mi farà scendere in campo anche se non dal primo minuto. Contro la Grecia servirà intensità per andare a vincere in casa loro.

Giocatore simbolo cosa significa? Ogni calciatore, ripeto, ha il suo percorso e fa le sue scelte ed ognuno ha mille futuri possibili. Io ancora non ci penso, penso solo alla Grecia.

Cosa pensi di Percassi che ha parlato delle tue sceneggiate? Non lo sapevo. Lo ringrazio per il complimento e il resto invece è acqua passata. Per me è finita a settembre, quando c'è stato l'episodio.

Sogni? Rimanere nella storia della nazionale italiana.

cosa penso di Della Valle che passa di mano? Hanno dato tanto a Firenze, ogni decisione sarà la migliore per loro ma io non ci penso.

Gol? Io lavoro con tranquillità, i risultati arriveranno così come i gol"
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

05/06/2019, 15:16

FREY A FV, Dispiace per i DV ma inevitabile. Chiesa.


Sebastien Frey, ex portiere della Fiorentina, ha parlato intercettato a Milano alla stampa presente tra cui FirenzeViola.it: "Mi dispiace che i Della Valle stiano lasciando la società perché i miei sei anni che ho vissuto in viola sono stati meravigliosi anche grazie a loro. C'è un cambiamento importante, ma che era inevitabile perché si era creata una rottura tra la società e la piazza e quindi adesso sarà tutto nuovo, si riparte da zero e vediamo se queste persone arrivano solo per fare business o se amano il calcio italiano cosa che mi auguro. Chiesa? Sarebbe un segnale importante trattenerlo. Se loro hanno voglia di tornare a livelli importanti i giocatori importanti vanno tenuti soprattutto Federico che potrebbe diventare una bandiera. Perché non è andata? Non so, da fuori è difficile giudicare anche se ho tanti amici dentro la società. Non so da cosa è nata questa rottura, il tifoso fiorentino pretende impegno e serietà, ma dopo la mia generazione ci è stato un calo ed è finito un ciclo importante che non sono riusciti a ricreare. Lafont? Ho visto cosa ha fatto ieri in Nazionale, gli manderò un messaggio dicendogli che ha ancora tutta la carriera davanti, glielo avevo detto che questo era un anno importante per lui. È straniero e giovane, diamogli tempo. Non è facile arrivare in Italia però visto il suo potenziale e quanto bene si parla di lui la nuova stagione sarà fondamentale per confermare e far vedere tutte le sue doti".
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

06/06/2019, 14:56

FIORENTINA, COMMISSO NUOVO PROPRIETARIO: "SONO ONORATO".



ACF Fiorentina ha annunciato oggi che Rocco B. Commisso è il nuovo proprietario del club. Il closing è avvenuto a Milano-

“Sono un fan del calcio italiano da sempre e non ci sono parole per descrivere quanto sia incredibilmente onorato di avere l’opportunità di contribuire a scrivere il prossimo capitolo della storia di un club leggendario come la Fiorentina” ha affermato Commisso. “Firenze è conosciuta in tutto il mondo come città che rappresenta il meglio della cultura italiana. In questi tre anni di contatti per acquisire il club, ho maturato una profonda consapevolezza di quanto La Viola sia importante per questa città e per i suoi tifosi”.

“Vorrei ringraziare la famiglia Della Valle per aver gestito la Fiorentina negli ultimi 17 anni” Commisso continua. “Diego e Andrea meritano grandi onori per aver salvato questa società dal dissesto finanziario. Lasciano delle fondamenta solide su cui costruire il club”.

Diego e Andrea Della Valle hanno dichiarato: “Inizia una nuova avventura per la squadra Viola che ci auguriamo possa dare molte soddisfazioni a tutti, soprattutto ai tifosi perbene e alla città di Firenze a cui noi rimarremo sempre legati. Tra le varie offerte ricevute, abbiamo privilegiato non quella economicamente più vantaggiosa per noi, ma quella che riteniamo dia le maggiori garanzie di un solido ed appassionato futuro alla società Viola, considerando la conoscenza e la competenza che Rocco Commisso ha già nel mondo del calcio. Un grande “in bocca al lupo” a Rocco e a quanti lo seguiranno in questa avventura e un abbraccio forte con tanta riconoscenza a tutte le persone che hanno collaborato con noi in questi 17 anni e che hanno dato il loro meglio per la maglia Viola”.

J.P. Morgan e Chiomenti, con hanno agito rispettivamente in qualità di advisor finanziari e legali per gli acquirenti; il team ultra high di Credit Suisse Italy e Bonelli Erede hanno agito rispettivamente in qualità di advisor finanziari e legali per i venditori.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

07/06/2019, 14:58

BUFFON, Tra le tante pretendenti ci sono anche i viola.


La notizia di pochi giorni fa che Gianluigi Buffon non sarà più il portiere del Paris Saint Germain nella prossima stagione e le sue parole che hanno escluso un'ulteriore esperienza all'estero hanno fatto sì che in Italia molte squadre si interessassero a lui. Secondo il Corriere dello Sport le più accreditate sono Parma, Atalanta e Genoa, ma sullo sfondo ci sarebbe anche l'ipotesi clamorosa di un approdo alla Fiorentina. Infine anche la Roma resta una possibilità seppur remota.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

08/06/2019, 14:43

QUESTIONE CHIESA E L'EFFETTO COMMISSO.


È probabilmente la prima mattina da settimane in cui sui giornali non si parla dell'addio di Federico Chiesa dalla Fiorentina quest'estate, direzione Juventus o Inter che sia. È l'effetto Rocco Commisso in casa Fiorentina: il tycoon si è presentato davanti a stampa e tifosi e ieri ha messo le cose in chiaro riguardo al futuro del gioiello viola. Adesso, almeno fino all'incontro tra le parti, le altre squadre dovranno solo stare a guardare come si svilupperà la questione tra le mura viola.

Di sicuro Commisso - o Rocco, come preferisce essere chiamato - non vuole farsi scappare il giocatore di maggior valore in rosa, almeno per quest'anno. Cominciare la propria avventura con un addio così doloroso (tanto da aver paragonato la questione a quello che accadde con Baggio) sarebbe uno smacco che il nuovo patron viola vuole evitare a tutti i costi.

La palla passa dunque al giocatore e a babbo Enrico, che dovranno decidere se restare a Firenze o cedere alla corte delle altre squadre in lizza per il talento della Fiorentina e della Nazionale. Sul piatto che propone Commisso, secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport stamani, ci sarebbe peraltro anche un possibile ritocco del contratto per portare almeno a 3 milioni e mezzo annui lo stipendio del classe 97.

A proposito di Nazionale, è lì e da nessuna altra parte che Federico ha la testa in questo momento. In Grecia l'Italia di Mancini si gioca le qualificazioni per il prossimo europeo ed il CT azzurro sembra intenzionato a puntare su Chiesa assieme a Quagliarella e Bernardeschi in attacco questa sera.

Tra Grecia, Stati Uniti e mercato, Federico Chiesa ha su di sè gli occhi di mezzo mondo.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

09/06/2019, 14:51

POSSIBILE CONFERMA.


Uno dei temi di spicco, dall'approdo di Rocco Commisso in riva all'Arno, è certamente quello relativo al tecnico che guiderà la nuova Fiorentina. Al momento sono diversi i candidati alla panchina viola: da Roberto De Zerbi (arrivato a Firenze venerdì) a Gennaro Gattuso, passando per Luciano Spalletti. Questa mattina, però, alcuni quotidiani hanno rilanciato con convinzione la possibilità che Vincenzo Montella venga confermato dal nuovo presidente gigliato. Il contatto telefonico tra i due risalirebbe a ieri, quando pare che l'imprenditore italo-americano abbia espresso all'Aeroplanino la sua fiducia.

Gli indizi, d'altronde, non mancherebbero. Proprio durante la conferenza stampa di presentazione, infatti, Commisso ha dichiarato di non amare i licenziamenti e che, anzi, nei periodi di resa minore da parte dei dipendenti tende ad attribuire le cause a suoi eventuali deficit di leadership. Magari riferendosi proprio a quelle motivazioni venute meno alla fine della stagione appena conclusasi, la quale aveva condotto la Fiorentina sull'orlo del baratro. Insomma, la notizia è che mister Montella - adesso in vacanza - potrebbe essere tutt'altro che in bilico: nelle prossime ore verrà fatta maggiore chiarezza.
ROMANO ROMANISTA

Avatar utente
Piotta76
Messaggi: 2226
Iscritto il: 10/02/2017, 0:31
Località: roma

10/06/2019, 14:45

LA RIVOLUZIONE PUÒ ATTENDERE. E PER CORVINO?.


Nessuna rivoluzione copernicana, avanti con le conferme: il modus operandi in queste prime settimane del team di Rocco Commisso a Firenze è chiaro. La prima stagione della Fiorentina a stelle e strisce avrà nei volti dei suoi protagonisti molti punti in comune rispetto alle precedenti annate. Dopo la fiducia manifestata prima a Giancarlo Antognoni (che ricoprirà un ruolo ben più di prestigio nei quadri aziendali) e poco dopo telefonicamente pure a Vincenzo Montella (raggiunto sabato sera in India dal numero 1 di Mediacom, che ha sottolineato tutta la sua stima per l'aeroplanino in virtù delle buone referenze da parte della famiglia Della Valle), è stata la volta anche del settore giovanile.

La notizia era nell'aria dopo la visita che Commisso e Barone hanno fatto ieri presso le strutture della Trave a Firenze Nord e pochi minuti fa è stata ufficializzata: il professor Vergine e il suo gruppo di lavoro (in particolar modo i capi osservatori Stefano Cappelletti e Maurizio Niccolini) resteranno al timone del vivaio viola, in virtù anche dell'ottimo lavoro svolto in questi anni che ha portato alla conquista di svariate finali ma soprattutto alla valorizzazione di giocatori che ormai sono punti fissi delle rispettive prime squadre e Nazionali.

In attesa dunque di conoscere chi andrà a ricoprire la carica di amministratore delegato (che negli ultimi anni della gestione Della Valle era di competenza di Mario Cognigni), resta aperta la questione legata al direttore sportivo: l'attuale responsabile dell'area tecnica Corvino è legato alla Fiorentina ancora da un anno di contratto e, in base a quelle che sono state le prime mosse di Commisso e Barone, verrebbe spontaneo pensare che una riflessione circa la conferma del dirigente salentino verrà in ogni caso fatta, nonostante la fiducia a Firenze per il "Corvo" sia ormai da mesi ai minimi storici. La sensazione, tuttavia, è che l'unico tassello della nuova dirigenza viola (insieme, ovviamente, al CEO per il quale restano in ballo i nomi di Gandini e Scolari) che è destinato a cambiare radicalmente sia proprio quello legato al nuovo direttore sportivo. L'eccezione che conferma la regola.
ROMANO ROMANISTA

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti